Spu(n)ti di riflessione

L’atmosfera rarefatta e ovattata dell’agosto metropolitano, mi ha lasciato tempo per leggere alcune notizie sulle quali riflettere un po’..

1) Dall’agenzia Reuters:

http://it.reuters.com/article/entertainmentNews/idITDIA05668220080730

Nano-cibo: il prossimo terrore dei consumatori?

Ovvero, non basta spargere per il mondo DNA modificato da apprendisti stregoni incoscenti delle conseguenze sul medio/lungo periodo, adesso ci vogliono far ingoiare molecole “dopate” che agiscono nell’organismo secondo modalità diverse da quelle che test di milioni di anni di evoluzione, hanno messo in atto, così diventeremo tutti come Veronesi, l’uomo sintetico!

Di bene in meglio.

2) Su tutti i TG ed i giornali:

Da mesi i petrolieri continuano a stroncarcelo nel didietro; è scoppiata una guerra che può avere sviluppi devastanti per tutti i pellegrini che abitano questo fosco pianeta, e gli italiani, forse perchè sono al penultimo posto in europa per la “corruzione percepita”

(vedi allegato e http://www.transparency.org/policy_research/surveys_indices/cpi/2007) si sentono ripetere notizie di indubbio valore e utilità quali:

“In estate fa caldo”; “c’è stato un forte temporale, ma forte forte!”; “non si arriva più alla fine del mese…”; “i fine settimana d’agosto la gente va al mare e sulle strade c’è la fila”.

Dal portiere del palazzo di fronte sento notizie più gustose e non devo pagare il canone… di servizio pubblico!

3) Capitato ad una mia amica, 3 giorni fa a Milano, Parco Solari.

Ore 20 si porta il cane a “fare i bisogni”, si nota una zingara che estrae e sposta con fare circospetto da un cestino dei rifiuti all’altro, una borsa molto pesante dal contenuto ignoto.

Altri zingari, una decina, da lontano, tengono d’occhio il cestino con la borsa e confabulano al cellulare. Una signora del gruppo decide di fare una telefonata al 113 (tanto è aggratis) per segnalare i movimenti sospetti.

Dopo 20!! minuti di ripetizioni e l’invito da parte dell’centralinista del 113 ad andare a controllare il contenuto della borsa (in mezzo al parco con i compari che ti lumano.. ma vacci tu!) l’operatore comunica che la questione non è di loro competenza ma della polizia municipale e conclude con un cortese: “gliela passo”.

Dopo 10 minuti di non comprese spiegazioni la polizia municipale conclude con un divertente “non è di nostra competenza, ma della Polizia di Stato” (ma vaa??)

La signora viene richiamata sul cellulare dalla Polizia di Stato che ammette la competenza (va be’, si erano sbagliati, può capitare) e avvisa che manderanno una pattuglia, che arriva dopo altri 30 minuti, giusto per lasciare il tempo al gruppetto di zingari di recuperare la borsa, spartirsi il contenuto ed andarsene tranquillamente.

Morale: Rubate, spacciate, ricattate, magari se ne avete voglia violentate, tanto è un miracolo se vi prendono, e comunque poi l’avvocato ed il giudice vi rimettono in strada a farvi i cazzi vostri!!

4) Per finire..

Lo sapete che tra gli aggeggi che la polizia piazza sulle strade per tutelare la nostra sicurezza (ma vaffan..!!) c’è il sorpassometro?

Allegato l‘elenco dei sorpassometri..
Buon rientro dalle vacanze ;-))

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.