Notizie nascoste

ticker_cc_planetx_free_0Oggi è l’11 di Aprile. Tre giorni fa, un algerino pluripregiudicato per spaccio, rissa, furto e atti contrari alla pubblica decenza, già andato in galera sia in Sardegna che in Lombardia, con sul groppone sicuramente un ordine di espulsione, a quanto dice qualcuno addirittura due, mai eseguiti naturalmente, ha violentato un disabile psichico di 17 anni nel sottopassaggio della stazione centrale di Milano. Lo ha fatto alla luce del giorno, ed è stato arrestato dai vigili in flagranza di reato, vale a dire con ancora i pantaloni calati.

Il disabile in questione era scomparso da casa da due giorni, ed è stato subito raggiunto dai genitori che erano già disperati.

Io non so se qualcuno fosse a conoscenza di questa notizia. Io no. L’ho sentita per caso a radio 24, e sono andato a verificarla in rete. C’è. E’ una notizia vera. La trovate per esempio qui.
Non so, a me sembra una cosa abbastanza raccapricciante. Non il fatto in se, peraltro abbastanza schifoso, ma il fatto che il solito extracomunitario, privo di permesso di soggiorno, delinquente e figlio di buona donna, con addosso una montagna di imputazioni di reato, e che sul suolo italiano non dovrebbe nemmeno avere l’ombra, sia in giro invece a fare danni, mentre gli organi di informazione si occupano con titoli a dir poco eclatanti dell’incontro tra Veltroni e George Clooney, o delle stronzate che Berlusconi riesce a dire a “porta a porta”.

D’altronde sotto elezioni, si sa che funziona così. La vita vera, quella reale, viene dimenticata, per fare ancora più spazio del solito alle balle dei nostri politici.

Non scrivo questo per moralismo o altro, soloo per mettere come al solito l’accento su quale incredibile deviazione si sia ormai infiltrata in quegli ambienti che dovrebbero informare i cittadini, e che invece semplicemente prendono parte attiva alla campagna elettorale in corso.

Dimenticandosi di dare il giusto risalto a notiziole come quelle che riporto in breve qua sotto:

1) La Corte di Giustizia europea ha bocciato l’Italia per la gestione delle discariche, condannandola per aver applicato male e in ritardo la normativa europea sui rifiuti tesa a tutelare l’ambiente. La Corte si è espressa oggi, accogliendo il ricorso della Commissione Ue sui i decreti attuativi della direttiva europea sulle discariche, 1999/31, varati in modo non conforme dal Belpaese nel 2003 e nel 2005.

2) Individuato un nuovo gene legato al morbo di Parkinson, una patologia sempre più diffusa che non sempre dipende dalla vecchiaia.

3) Un operaio marocchino ha segregato in casa la giovanissima moglie (17 anni) per settimane, sottoponendola a ripetute angherie, per ottenere dai suoceri un risarcimento di tremila euro per le spese sostenute sia per le nozze che per il viaggio dal Marocco in Italia. I carabinieri lo hanno arrestato, e ora risponderà di sequestro di persona, lesioni e violenza sessuale.

4) Il gip di Roma decidera’ il 5 giugno sulla vicenda denunciata da una donna, a cui fu negata la pillola del giorno dopo, per obiezione di coscienza, da tre medici in due ospedali diversi di Roma. Il giudice dovra’ pronunciarsi sulla opposizione all’archiviazione per il reato di omissione di atti d’ufficio per i tre sanitari del Policlinico Umberto I e del San Giovanni.

E così via. Sono tutte notizie che si trovano in giro, sia sulla carta stampate che su quella online, ma bisogna andarsele a cercare, sommerse come sono nella montagna di cazzate che imperversano in questi giorni di battaglia mediatico-politica.

Un buon modo è quello di andare ogni tanto a dare un’occhiata ai siti delle agenzie di stampa, ad esempio quello dell’ANSA, o di ADN-KRONOS. Oppure usare i motori di ricerca. Notare che ho detto “i motori”, non solo google. Esistono anche Yahoo, Lycos, Arianna, solo per citarne alcuni. Oppure ancora visitare i siti dei maggiori quotidiani esteri online, Washington Post, New York Times, Herald tribune, Londond times, Le Monde, anche qui solo per citarne alcuni. Certo, occorre sapere almeno qualche parola in un’altra lingua, ma anche solo guardando le figure, qualcosa si capisce tra le righe, e si può andare in giro a cercarla in altre fonti della rete. La rete serve, ma occorre non usarla come surrogato di ciò che siamo abituati ad utilizzare. Se si va sul sito del Corriere della Sera, difficilmente troveremo qualcosa di diverso dall’edizione stampata. Insomma, occorre fare molta attenzione di questi tempi, a quello che ci accade intorno.

Anzi, è essenziale. Serve ad evitare che quello che accade attorno, ci accada addosso.


Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

1 Comment

  1. Noraa66 ha detto:

    hai perfettamente ragione! oramai “certa” informazione, soprattutta quella della tv è talmente deviata e concentrata sulle banalità che mi dà veramente fastidio. Senza parlare poi di quante cose che vedo e devo subire in prima persona viaggiando sui mezzi pubblici a Milano… ma questo è un altro discorso. un abbraccio

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.